L’Antitrust impone per tre anni una serie di misure per ripristinare la concorrenza nel mercato della pay-tv. In particolare, il divieto per il gruppo Sky di stipulare esclusive per i contenuti audiovisivi e i canali lineari per le piattaforme internet in Italia.