Il TAR Lazio ha respinto il ricorso di Airbnb, la nota piattaforma per gli affitti di breve periodo che lo scorso anno solo in Italia contava la registrazione di 214mila case e ha fatto registrare 3,7 milioni di arrivi.