Il “libro delle regole” è arrivato. Giusto in tempo per scongiurare il rischio di fallimento che ventilava sulla conferenza. Ma si tratta di un Rulebook ancora poco ambizioso, che rimanda almeno al prossimo appuntamento internazionale la regolamentazione dei meccanismi di mercato. La Conferenza Onu sul clima, la Cop24, si chiusa nei giorni scorsi in Polonia ma dagli ambientalisti arriva la constatazione che bisognava fare di più.