Da Milano a Città del Messico i tassisti sono uniti nella guerra contro Uber. Per ora, almeno in Italia, il risultato della “partita” è di uno a zero per i tassisti: il Tribunale Civile di Milano ha disposto il blocco su tutto il territorio nazionale, con inibizione dalla prestazione del servizio, di UberPop, l’App che permette ad ogni automobilista di “trasformarsi” in tassista senza bisogno di licenza. Servizio che ha fatto alzare ancora di più il livello di protesta dell auto bianche che, ad aprile, hanno presentato ricorso per concorrenza sleale.