La lotta contro il riciclaggio di capitali e la ludopatia non giustifica un regime fiscale, quale quello italiano, che tassa le vincite da gioco d’azzardo ottenute in altri Stati dell’Unione europea ma non in Italia.