Si chiama “Sharing Economy”, ossia economia della condivisione e rappresenta un nuovo modello economico destinato a cambiare il mercato. Nata per sopperire alle difficoltá del welfare in seguito alla crisi, la Sharing Economy ha promosso una forma di consumo consapevole, basato sul riuso piuttosto che sull’acquisto. Le battaglie contro Uber, AirBnB e altri servizi di sharing che si stanno pian piano diffondendo anche nel nostro Paese hanno suscitato l’attenzione dell’associazionismo consumeristico.