Antitrust sanziona Docteur Nature per promozione integratore che riduce girovita

Promesse di un girovita più snello, favorito da un integratore alimentare che assicura il “100% di effetto snellente, tonificante e drenante”. La promessa è finita sotto i  riflettori dell’Autorità Antitrust che ha multato la società Docteur Nature Industrie.La società è attiva nella produzione e nel commercio all’ingrosso di prodotti di erboristeria e nella vendita tramite cataloghi di prodotti per il benessere ed è stata sanzionata per il messaggio promozionale dell’integratore alimentare “3 Giorni Detossinante Linea Express”. Il vanto principale reclamizzato: l’integratore è in grado di ridurre il girovita di 4,1 cm in 3 giorni, con una “efficacia testata clinicamente”.

Spiega l’Antitrust che il prodotto 3 Giorni Detossinante Linea Express “viene presentato come idoneo a svolgere un’azione di riduzione localizzata del girovita di 4,1 cm e apprezzabile in 3 giorni, costituendo tale claim il vanto fondante della pratica commerciale in esame. Il prodotto, inoltre, è descritto come dotato di un’efficacia snellente, tonificante e drenante al 100%. Alle proprietà delle sostanze contenute nel prodotto, infine, vengono correlati alcuni specifici vanti di efficacia, quali “Anti-cellulite”, “Regola la glicemia”, “Detossinare e bruciare i grassi”, “Favorisce la riduzione di colesterolo”, “Riduce l’assorbimento dei carboidrati”, “Elimina liquidi e grassi in eccesso, Stimola la termogenesi, Azione antiossidante”. Ma con quali prove? Anche se nell’opuscolo si specifica che il prodotto è un coadiuvante di diete ipocaloriche, l’enfasi posta sulla sua efficacia è tale – prosegue l’Antitrust  nell’ultimo bollettino – da avvalorare il convincimento che la riduzione del girovita sia conseguenza principale proprio dell’integratore.

Una promessa capace di trarre in inganno il consumatore. Per questo l’Antitrust ha considerato la pratica scorretta, disposto il divieto di diffusione o continuazione del messaggio e deciso di sanzionare Docteur Nature Industrie con una multa di 60.000 euro.

Comments are closed.