Avedisco: tiene la vendita diretta porta a porta

I consumatori continuano ad apprezzare la vendita diretta a domicilio, che nel 2011 segna risultati positivi sia per fatturato che per tasso occupazionale, nonostante il contesto di crisi in cui indubbiamente si trova l’Italia. Secondo quanto rende noto oggi Avedisco, associazione italiane delle vendite dirette a domicilio, nel 2011 il settore registra una tenuta del fatturato e del tasso occupazionale rispettivamente del +0.38% e del +7.20%. Nel 2011, tutti i settori merceologici mantengono la loro presenza capillare sul mercato italiano. In particolare, il comparto “tessile” ha avuto il maggior incremento con un + 17.64% e un fatturato superiore ai 39 milioni di euro, seguito dal settore “casa e beni di consumo” con  un incremento di 5.17%.

“I consumatori continuano ad apprezzare questo modello di business che rappresenta uno degli stili di consumo privilegiato degli italiani. E ancora una volta il periodo di crisi economica non incide sulla vendita diretta, che gode di ottima salute”, afferma Avedisco. Spiega il presidente dell’associazione Giovanni Paolino: “Posso affermare con certezza che la vendita diretta a domicilio, rappresentata dalle imprese associate Avedisco, ha resistito alla crisi. Anche nel 2011 le nostre imprese hanno segnato una crescita confermando la validità, l’attualità, e la vitalità della nostra formula distributiva. Con questo dato positivo manteniamo un trend di crescita costante da 9 anni, con un incremento medio del 3,9%”.

Comments are closed.