Consumi, Codacons: “Natale in bianco”, 8 italiani su 10 pronti a tagliare acquisti

Quasi otto italiani su dieci si dicono propensi a tagliare gli acquisti di Natale, per la prima volta anche quelli alimentari. Si rischia dunque un Natale “in bianco” sul fronte dei consumi, e fra i settori penalizzati ci sono abbigliamento, calzature, addobbi per la casa e viaggi. A dirlo è il Codacons, che  sta monitorando la propensione all’acquisto delle famiglie in vista delle prossime festività natalizie.

“La crisi che imperversa nel nostro paese, assieme ad un inasprimento della pressione fiscale e ad un carovita che non accenna a placarsi, faranno sentire i loro effetti durante le prossime festività natalizie – afferma il presidente dell’associazione Carlo Rienzi – Al momento, il 78% delle famiglie italiane si dice propenso a tagliare gli acquisti natalizi e, per la prima volta, nelle riduzioni di spesa rientrerà anche il settore alimentare”.

I comparti che risentiranno maggiormente della spending review di Natale operata dai consumatori saranno in particolar modo abbigliamento, calzature, addobbi per la casa e viaggi, col cali dei consumi fino al -20%. Ma la situazione negativa delle famiglie farà sentire i suoi effetti anche in altri settori, come svago e divertimenti, cultura, cura della persona e ristorazione. Per questo l’associazione chiede di anticipare i saldi invernali a dicembre e di detassare le tredicesime.

Comments are closed.