Consumi, Milano: Codacons chiede di organizzare un “Black Saturday”

Il Codacons chiede al Comune di Milano di organizzare una giornata di super sconti in vista del Natale, riprendendo la tradizione americana del Black Friday, il venerdì nero, il giorno che apre ufficialmente la stagione dello shopping natalizio negli Stati Uniti, quando la corsa ai regali di Natale parte dalle prime ore dell’alba con le maggiori catene che offrono i prezzi più bassi dell’anno, con sconti che possono arrivare anche al 50%.

Una iniziativa simile si è svolta a Padova il 15 novembre. Per l’associazione dei consumatori, l’unica possibilità di evitare un Natale “in bianco” per i consumi è quella di organizzare una giornata straordinaria di promozioni e sconti, che a Milano potrebbe essere organizzata sabato 30 novembre trasformando l’iniziativa in Black Saturday.

Il Codacons chiede, quindi, al Comune di Milano di istituire, in raccordo con le associazioni di commercianti,  per sabato 30 novembre una giornata straordinaria di vendite promozionali. I commercianti che vorranno aderire dovranno impegnarsi a praticare sconti almeno pari al 30% e a tenere  aperti i negozi più delle solite 13 ore giornaliere, possibilmente fino a sera.

“Se i commercianti non vogliono passare un Natale in bianco devono abbassare i prezzi, facendo sconti straordinari, come se ci fossero già i saldi. Per incentivare questi ribassi è utile fissare una giornata simbolo,  che andrebbe poi ripetuta negli anni, diventando, come negli Usa, una tradizione. E’ una proposta che il Codacons fa dal 2009, ma che poche città hanno finora accolto”, ha dichiarato il presidente del Codacons Marco Maria Donzelli. L’associazione di consumatori invita il Comune di Milano a farsi promotore di questa iniziativa, organizzando un incontro tra le associazioni dei commercianti e quelle dei consumatori, in modo che sia garantita l’effettività degli sconti e sia pubblicizzato adeguatamente l’evento.

Comments are closed.