Neonati chic d’oltralpe, nasce il latte in capsule. Comodo ma costoso

Non solo caffè in capsule. Anche il latte per neonati potrà essere preparato con una simil macchina però caffè. E’ l’ultima proposta commerciale di Nestlè e si chiama BabyNes. Per ora è presente solo sul mercato svizzero e francese al costo di circa 200 euro.

L ‘allattamento materno è la scelta in assoluto migliore, e non solo perché non costa nulla. Non dobbiamo mai dimenticare che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) lo raccomanda in via esclusiva per almeno i primi sei mesi. Qualora non fosse possibile l’alternativa presentata dalla Nestlè è un allattamento artificiale comodo, veloce e sicuro.

BabyNes può preparare in un solo minuto un biberon di latte. Sono a disposizione sei differenti sapori in capsule, a loro volta distinte per fasce di età (da 0 a 3 anni). La macchina pensa a tutto: dosaggio dell’acqua, la temperatura e la consistenza. Niente grumi insomma. Per il genitore inesperto è a disposizione un servizio clienti 24 ore su 24.

E quando si è a fare una passeggiata come si fa? Chiediamo a un barista se prova a inserire la capsula di latte nella macchina
dell’espresso? Certo che no. La Nestlè ha messo a punto un congegno che permette di preparare il biberon con le capsule anche per strada. Costo, circa 16 euro.

Il prodotto, dopo un lungo test sul mercato svizzero (da maggio 2011), è stato lanciato lo scorso 7 settembre in Francia. In vendita nei negozi, è prevista la possibilità di ordinare le capsule anche via sms o mail con tanto di App dedicata. Come anticipato, il costo è abbastanza alto: 200 euro. Ma c’è anche la possibilità di noleggiarla settimanalmente presso le farmacie, qualora qualche genitore con un bimbo già cresciuto abbia la curiosità di usarla.

In un momento di crisi come quello che l’Italia e in generale tutto l’Occidente vive ci si chiede quanto i cittadini, in questo caso i genitori, diano priorità alla comodità. Insomma, due genitori con lo stipendio fisso e che hanno a che fare con i rincari di bollette e benzina, sarebbero disposti a spendere per un prodotto che permette di avere in brevissimo tempo il biberon pronto? Ci siamo fatti così due conti.

Si tratta inoltre di un prodotto che ha una durata limitata nel tempo a differenza della macchinetta del caffè che lo ha
preceduto. Certo lo si può regalare ad altre mamme in versione usata, ma l’investimento iniziale è comunque consistente.

TIPO DI LATTE

N. POPPATE

COSTO

Confezione latte A 800 GR

44 poppate

10,90

Confezione latte B 800 gr

44 poppate

20,45

BabyNES

44 poppate

67,69

26 capsule Babynes costano 40 euro. In farmacia un latte in polvere per neonati può costare poco più di 20 euro e in media si possono fare 44 poppate (media calcolata su un bambino di 2 mesi). Le offerte sono tante e scegliendo una alternativa più economica si può arrivare a pagare 44 biberon poco più di 10 euro. Insomma, la metà. Ma come recita un famoso detto inglese “Speed cost money”. Il tempo costa denaro.

A cura di Sivlia Biasotto

Comments are closed.