“Guida al consumo critico”, l’edizione aggiornata viene presentata oggi a Ferrara

C’è chi pensa che consumare sia un’azione esclusivamente individuale, che riguarda i propri gusti e il proprio portafogli. Mentre invece è una questione che riguarda tutti, perché ha conseguenze sulle risorse, sull’energia, sui rifiuti, sulle condizioni di lavoro.

Ecco perché si afferma sempre di più l’idea che il consumo critico sia una cosa complessa, che pone il consumatore di fronte a tante domande nelle scelte che fa: per ogni prodotto va considerata la storia, il comportamento di chi lo produce, le materie prime di cui è fatto eccetera. Alla base di tutto c’è l’informazione che, su questo tema, non sarà mai troppa.

Un utile strumento per chi vuole intraprendere la strada del consumo critico è la “Guida al consumo critico – Tutto quello che serve sapere per una spesa giusta e responsabile”, editrice EMI, curata da Francesco Gesualdi, fondatore e coordinatore del Centro Nuovo Modello di Sviluppo, sorto a Vecchiano (PI) nel 1985. La guida spiega come si comportano le grandi aziende, i grandi marchi e le imprese che incontriamo sempre in bella vista sugli scaffali al supermercato. E’ rivolta ai consumatori di ogni età.

L’edizione aggiornata viene presentata oggi alle ore 17, presso la libreria Melbook in Piazza Trento e Trieste a Ferrara. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Ferrara – Ufficio Stampa in collaborazione con Movimento Difesa del Cittadino, sezione di Ferrara, Emmaus, Assostampa, Libera, Banca Etica, Ferrara in Transizione.

Comments are closed.