Istat: fiducia consumatori in aumento. Consumatori: dati falsi, non aiutano

“In quale prospero paese è stata effettuata la ricerca sulla fiducia dei consumatori a luglio?” E’ quanto  si chiedono Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti Federconsumatori e Adusbef commentando i dati Istat relativi alla fiducia dei consumatori a luglio. Se l’Istituto di Statistica registra un miglioramento registrando la fiducia in salita (da 85,4 a 86,5), per le Associazioni dei Consumatori “la situazione drammatica che le famiglie stanno vivendo è sotto gli occhi di tutti: ultima testimonianza è l’andamento delle vendite a saldo, in caduta del -7 / -8%, o la forte contrazione del turismo (solo il 34% degli italiani potrà permettersi di andare in vacanza), o ancora il tasso di disoccupazione che, stando ai dati dello stesso Istituto di statistica, si attesta ad oltre il 10%”.Secondo Trefiletti e Lannutti si tratta di “dati poco credibili che non aiutano nessuno. Per rimettere finalmente in moto la nostra economia è indispensabile, piuttosto, agire con urgenza: avviando un rilancio del potere di acquisto delle famiglie e degli investimenti per lo sviluppo tecnologico e per la ricerca”.

Comments are closed.