Tutela consumatori, il Brasile conquista un piano governativo

Il Governo federale brasiliano ha approvato nei giorni scorsi il Piano Nazionale del Consumo e Cittadinanza (Plandec) con l’obiettivo di garantire maggiore trasparenza e una migliore qualità dei prodotti e dei servizi offerti ai cittadini.

Per la presidente brasiliana, Dilma Rousseff, si tratta di un passo importante per il rafforzamento delle relazioni commerciali e della tutela dei consumatori.” Quando il Piano sarà completamente operativo, il Brasile avrà costruito una politica moderna e avrà una società più civilizzata”, ha detto la Roussef.

Maggiore trasparenza in ambito bancario sarà garantita ai consumatori. Il Piano contiene infatti alcune risoluzioni sul Consiglio Monetario Nazionale: gli istituti saranno obbligati a informare i cittadini su tutti i costi dei servizi bancari. Nel settore delle telecomunicazioni il governo si impegna ad aprire una consulta pubblica al fine di creare meccanismi di comparazione tra i prezzi e pacchetti di servizi offerti dalle compagnie.

Tra le priorità del governo c’è il consolidamento dei Procons, le Fondazioni nazionali per la protezione e la difesa dei consumatori. Agli istituti spetterà il compito di diminuire i conflitti: con l’approvazione del Plantec tutti gli accordi raggiunti nei Procons diventeranno titoli giudiziali esecutivi.

Il Piano prevede inoltre la creazione di una Camera nazionale per le relazioni di consumo, composta dai ministeri di Giustizia, Economia, Sviluppo, Pianificazione e dalla Casa Civile (organo della Presidenza della Repubblica). La Camera dovrà formulare, entro 30 giorni, una relazione sui prodotti essenziali per individuare i settori dove possano presentarsi problemi da risolvere. Dopo di che saranno creati tre comitati per la costituzione di un osservatorio nazionale sulle relazioni del consumo.

A cura di Silvia Biasotto

Comments are closed.