Contraffazione: intesa Mise-Anci per lotta al mercato del falso

Intesa fra Ministero dello Sviluppo Economico e Comuni italiani per la lotta alla contraffazione e al mercato del falso. Obiettivo: introdurre o rafforzare nuclei di polizie locali specializzate nel contrasto al falso e sensibilizzare i cittadini sui rischi della contraffazione attraverso un’azione di informazione e diffusione della cultura della legalità. Queste le finalità di un protocollo d’intesa firmato dal Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Antonio Gentile, dal Presidente dell’ANCI Antonio Decaro e dal Direttore Generale per la lotta alla contraffazione – Ufficio italiano brevetti e marchi del Mise.

Il Ministero promuove nelle amministrazioni comunali “l’introduzione o il rafforzamento di nuclei delle Polizie locali specializzati nel contrasto al mercato del falso, oltre ad azioni di formazione/informazione rivolte ad operatori di polizia locale e ad altre figure della pubblica amministrazione coinvolte nelle attività di enforcement. Saranno altresì realizzate – si legge in una nota – iniziative per diffondere la cultura della legalità e sensibilizzare i cittadini sui danni connessi al consumo di prodotti falsi”. Il protocollo dura quattro anni e può essere rinnovato.

Ha detto il sottosegretario Gentile:  “La contraffazione è un fenomeno odioso perché colpisce in modo indiscriminato ogni stakeholder: colpisce le aziende che operano nella legalità, perché alimenta una forma di concorrenza sleale e predatoria; colpisce i consumatori, perché li espone a prodotti potenzialmente dannosi; e colpisce i contribuenti, perché determina la perdita di significativo gettito fiscale. Il Protocollo che il Ministero ha firmato con l’Anci spiana la strada a una fattiva collaborazione tra le amministrazioni centrali e locali, con l’obiettivo non solo di rendere più efficace il contrasto alla contraffazione, ma anche di promuovere la diffusione di una cultura della legalità a tutti i livelli”.

“La cooperazione tra Governo e Comuni è un segno positivo della condivisa volontà di tutelare i consumatori, garantire la concorrenza leale, e difendere l’interesse pubblico a che tutti paghino le tasse e rispettino le norme”, conclude Gentile. “La lotta alla contraffazione – ha aggiunto il presidente dell’Anci Antonio Decaro – attraverso la diffusione di una cultura della legalità e l’attivazione di politiche per il contrasto di questo odioso fenomeno che danneggia insieme aziende, Stato e alle fine tutti i cittadini, è un preciso impegno dei sindaci italiani”.

Comments are closed.