Contraffazione: Nas Genova sequestra spade giocattolo con cromo

Nuova operazione contro la contraffazione dei giocattoli. I carabinieri del Nas di Genova hanno sequestrato quattrocento spade giocattolo in plastica di fabbricazione cinese, contaminate da cromo in concentrazione molto superiore al limite imposto dalla normativa, denunciando nel contempo l’importatore. L’operazione è stata condotta in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane: dallo scambio di informazioni è infatti stata individuata la partita di giocattoli, fra i quali c’erano spade contaminate da cromo – come evidenziato dall’analisi della documentazione e da specifici esami di laboratorio.

I militari hanno scoperto inoltre che la marcatura CE apposta sui giocattoli era falsa. I giocattoli, destinati a una società della provincia di Pavia, sono stati sequestrati e verranno distrutti, mentre è stata avviata anche la procedura di allerta comunitaria.

L’operazione ha riscosso l’attenzione dell’Adoc, che insieme alle altre associazioni dei consumatori e in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo economico ha realizzato una serie di guide nell’ambito del progetto “Io non voglio il falso”, una delle quali centrata proprio sui consigli per evitare l’acquisto di giocattoli contraffatti.

“Apprezziamo enormemente il continuo impegno dei carabinieri dei Nas nella lotta alla contraffazione e nella difesa dei diritti e della sicurezza dei consumatori e delle famiglie – ha detto  Lamberto Santini, presidente dell’Adoc soprattutto nel settore giocattoli e in particolare in questo periodo di festività la loro attività è fondamentale sia per garantire al consumatore la sicurezza e la qualità degli acquisti sia per difendere l’intera industria del giocattolo che, a livello nazionale, ha subito pesanti perdite di fatturato,  nell’ordine  del 30-40%, a causa anche della contraffazione”.

L’associazione ricorda che, nell’acquisto dei giocattoli, è bene fare attenzione a prezzo, confezione, marchio e qualità del prodotto. In generale  i giocattoli contraffatti hanno un prezzo inferiore rispetto all’originale, in quanto realizzati con materiali meno costosi; sono generalmente privi della confezione rigida e sigillata che contraddistingue il prodotto originale; seppure alcuni giocattoli contraffatti possono presentare un marchio molto simile all’originale, che può trarre in inganno il consumatore, bisogna porre attenzione a particolari come sfumature di colore, dimensioni del carattere di stampa, disegno del logo, che differenziano un marchio contraffatto da quello originale. I giocattoli contraffatti, inoltre, sono realizzati con materiali economici e di scarsa qualità, che possono essere tossici e dannosi per i bambini.

 

Comments are closed.