E-commerce e pratiche aggressive, Antitrust indaga su Emg e Marygame

L’Antitrust ha aperto un’istruttoria sui siti di shopping online www.emg-srl.com e www.marygame.it dopo le segnalazioni fatte dall’Aduc su diverse pratiche commerciali scorrette messe in atto nei confronti dei consumatori. L’Autorità valuterà se sospendere urgentemente le pratiche contestate che sono più di una: dalla mancata, tardiva o non conforme consegna dei beni, all’informativa erronea o incompleta sui diritti del consumatore. E si arriva alle minacce di querela ai consumatori che si permettono di scrivere sul web recensioni negative.

Sulle condizioni di vendita pubblicate sui due siti, ad esempio, Emg lascia intendere al consumatore che il diritto di recesso sia esercitabile solo se motivato e in ordine ad un errore sull’oggetto del contratto, indica come riferimento normativo non già il Codice del Consumo ma normative ormai abrogate e in caso di recesso -contrariamente a quanto prevede la legge- non rimborsa le spese di spedizione. Inoltre, in diversi casi segnalati, l’azienda non ha inviato il prodotto acquistato, pur risultando quest’ultimo disponibile sul sito; anzi ha successivamente invitato gli acquirenti ad annullare l’ordine.

Per non parlare degli ostacoli all’esercizio di diritti commerciali, come il non rispondere a mail e telefonate, o dare informazioni non veritiere sulla avvenuta spedizione della merce o dei rimborsi. Infine, un’altra pratica commerciale piuttosto aggressiva: diversi consumatori hanno segnalato di aver pubblicato online sui siti aduc.it e ciao.it recensioni negative della Emg e di essere stati successivamente contattati dalla società e minacciati di querela in caso la recensione non fosse stata modificata o cancellata.

L’Aduc invita chiunque abbia avuto problemi con Emg ad inoltrare all’Associazione eventuali segnalazioni dettagliate e documentazione di supporto: il tempo per produrre documenti e prove scritte sulla vicenda è di 10 giorni. Entro 20 giorni Emg dovrà fornire all’Antitrust almeno 500 ordini ricevuti nel periodo gennaio 2011-marzo 2012 e la relativa documentazione in ordine alla consegna dei beni venduti e dei dati degli acquirenti, nonché la prova dell’avvenuto rimborso (comprensivo delle spese di spedizione!) in favore dei clienti cui il bene acquistato non è’ stato consegnato o è stato consegnato parzialmente (consegna errata o incompleta).

 

 

3 Commenti a “E-commerce e pratiche aggressive, Antitrust indaga su Emg e Marygame”

  1. Corongiu Maria Assunta moglie del sig.Pinna Antonio ha detto:

    Io e mio marito dopo una procedura lunghissima, contorta è ancora oggi incomprensibile, fatta di:
    una marea di mail,soldi spesi per chiamarli per spedire raccomandata A/R, bugie, promesse, codici inesistenti, pacchi spediti e mai arrivati,assegni scoperti,tempo perso,rabbia e quant altro,siamo riusciti tramite un vaglia postale veloce ad avere il rimborso(339,50€).
    Felici di esserci risvegliati da un incubo ci siamo poi accorti che proprio a causa di questo loro assegno insoluto di Posteitaliane avevamo pagato alla nostra banca le spese di – 97,25€ più 9,95€ per assegno insoluto e impagato.
    Il modo di fare di questa azienda mi lascia senza parole,ma la cosa che mi lascia ancora più perplessa è che continuano ancora ad operare in questo modo,sino a quando,e perchè nessuno li ferma?

  2. Paolo ha detto:

    Il mio caso e’ diverso. Avevo richiesto l’annullamento di un ordine. Ho fatto notare che la normativa sul recesso non mi sembrava corretta. Dopo un approccio sereno, sono stato contattato dalla titolare che con toni professionali ha esposto le sue motivazioni e mi ha fatto avere il rimborso. Lo stesso pero’ mi e’ pervenuto non dalla EMG SRL ma da una ditta individuale che risultava cessata dalla CCIAA. Ho verificato che il titolare piu’ volte protestato era un socio della EMG, che gia’ presentava a sua volta i primi protesti. Ho fatto presente la cosa all’amministatrice della EMG ed ha iniziato a minacciarmi, dicendomi di non proseguire a fare verifiche, con minacce di querele. Ho ottenuto il rimborso, ma debbo dire che le visure da me fatte sono pubbliche. Inoltre mi sono state riferite informazioni non corrette del tipo, ” … Verifichi i nostri bilanci, la nostra e’ una Societa’ con un rilevante volume d’affari”. Purtroppo essendo il primo anno di attivita’ la EMG non aveva ancora depositato un bilancio … Non voglio mettere in difficolta’ questa giovane Societa’, ma credo che non abbia nulla da temere se ha le carte in regola per operare sul mercato. Purtroppo in passato ho avuto un’esperienza negativa con l’e-commerce per cui credo sia necessaria una disciplina ad hoc e controlli rigorosi.

  3. ennio ha detto:

    buongiorno.ho letto il vostro articolo riguardo e.m.g.srl e marygame.it
    volevo segnalarvi che anche io aspetto da loro un ordine dal 11/04/2012 e fino ad ora ho ricevuto solo scuse per i vari ritardi di consegna nonostante mi avessero garantito per iscritto che il mio prodotto sarebbe stato consegnato ma ad oggi non ho ancora niente.il codice del mio ordine è…1128297260.non ho avuto minacce da parte di nessuno per ora ma le mail spedite da loro le ho tutte conservate.vi segnalo inoltre che il prodotto che ho ordinato è tutt’ora in piena disponibilità nel sito di marygame.