E-commerce, settore vivace ma in attesa di risorse

Nel 2011 il settore dell’e-commerce ha registrato una crescita del 21% rispetto all’anno precedente, superando la soglia degli 8 miliardi di euro. Un dato significativo. Eppure dal 2008 gli imprenditori, che hanno investito in questo settore ingenti somme di denaro che hanno dell’e-commerce un settore in crescita nonostante la crisi, sono in attesa delle risorse messe a disposizione della legge 388/2000. A lanciare l’appello al ministro Corrado Passera è Aicel, Associazione Italiana Commercio Elettronico: “Di fronte alla vivacità di questo settore, stupisce l’immobilità dei governi che da quattro anni non sbloccano le agevolazioni vitali per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’e-commerce in Italia” scrive l’Associazione che  nel 2011 ha presentato due istanze di accesso agli atti per avere informazioni sullo stato del procedimento“Anche nell’ultima risposta, datata 15 settembre 2011, da parte del Gestore Unicredit Mediocredito Centrale spa, non vi è alcuna giustificazione in merito sul ritardo dell’erogazione dei finanziamenti motivo per cui Aicel ha deciso di procedere con una formale diffida e messa in mora nei confronti delle amministrazioni coinvolte”.

Comments are closed.