E-commerce, UNC regala ai consumatori la guida per lo shopping online

Acquistare dal divano di casa non significa dover rinunciare ai propri diritti. Con questo spirito l’Unione nazionale consumatori mette a disposizione  sul proprio sito una guida per lo shopping online, per difendersi dalle insidie e dai rischi nei quali ci si può imbattere quando si ricorre all’e-commerce. Dice il presidente dell’associazione Massimiliano Dona: “Dal Black Friday agli acquisti di Natale è boom di segnalazioni sull’e-commerce, segno che gli italiani acquistano sempre più volentieri online, anche se purtroppo non mancano le insidie”. Queste le parole di Dona di fronte alle segnalazioni, numerosissime, in tema di acquisti online giunte agli sportelli dell’associazione nell’ultima settimana.

“Molte segnalazioni riguardano le offerte civetta di alcuni venditori, così come gli addebiti non previsti – prosegue Dona – Non mancano poi le vere e proprie truffe on-line con prodotti pagati e mai arrivati e merce contraffatta, oltre ai soliti problemi con le consegne e le difficoltà nel far valere il recesso. Per rispondere alle richieste d’aiuto dei consumatori da oggi è scaricabile gratuitamente sul nostro sito www.consumatori.it una guida agli acquisti on-line, utile come strumento di autodifesa per chi fa acquisti in Rete”. Dalle garanzie al diritto di recesso, dal metodo di pagamento alla reputazione online, dai ritardi nelle consegne ai costi non previsti: la guida accompagna il consumatore prima, durante e dopo l’atto di acquisto, dando anche la parola alle Autorità (il Presidente dell’Agcm Giovanni Pitruzzella, il Presidente dell’Agcom Angelo Marcello Cardani , il Presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali  Antonello Soro e il Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni Nunzia Ciardi) che impreziosiscono il vademecum con la loro testimonianza. “E’ un piccolo regalo di Natale che facciamo a chi ci segue – conclude Dona- per accrescere la consapevolezza online dei consumatori e ricordare che anche quando si acquista dal divano di casa non siamo meno tutelati di quando facciamo la spesa al negozio sotto casa, anzi la protezione è persino più forte!”.

lascia un commento