Festa del papà, i bignè di San Giuseppe rincarano di oltre il 5%

La festa del papà quest’anno muoverà una spesa di circa 350 milioni di euro fra regali e specialità alimentari, sulle quali però si abbattono i rincari: i tradizionali bignè di San Giuseppe costano in media 13,20 euro al kg contro il 12,50 euro/kg dello scorso anno, un aumento pari al 5,6%. Si spenderà il 10% in meno rispetto al 2011.

Sono le previsioni odierne dell’Adoc, per la quale “fra bignè di San Giuseppe, zeppole e regali per la festa del papà si creerà un volume d’affari di circa 350 milioni di euro – dichiara il presidente dell’associazione Carlo Pileri – Tra i regali, sono i vini e i liquori ad andare per la maggiore, un regalo scelto dal 42% degli italiani, per una spesa media di circa 100 milioni di euro. Al secondo posto spiccano regali tecnologici, scelti dal 32% dei consumatori. Seguono i cioccolatini, scelti dal 27%, grazie anche al calo dell’1,8% del costo, i profumi (13%), capi d’abbigliamento (11%) e  i prodotti per il benessere”.

La spesa per i regali si aggira sui 250 milioni di euro, cui si aggiunge la spesa per specialità alimentari quali appunto i bignè di San Giuseppe, che rispetto allo scorso anno segnano un rincaro del 5,6%.  Complessivamente la spesa registra un calo del 10% rispetto allo scorso anno, per l’Adoc “l’ennesimo segno di una crisi che non lascia spazio alle spese extra”.

Comments are closed.