Milano, al via i saldi. Le regole del Movimento Consumatori

La riduzione dei prezzi nel periodo dei saldi non comporta una diminuzione di diritti di chi compra.  A dirlo è il Movimento Consumatori di Milano alla vigilia dell’inizio dei saldi. L’Associazione invita rinnova l’invito ai consumatori ad acquistare responsabilmente beni o servizi, ha diffuso un vademecum di 5 semplici regole per effettuare acquisti in  piena sicurezza, e per evitare inutili esborsi di denaro. “L’acquisto, in periodo di saldi, deve essere responsabile e da questo punto di vista la professionalità dei commercianti nel rispettare le regole è una garanzia e va verificata sempre con attenzione anche per evitare di comprare beni che poi non si rivelano all’altezza delle aspettative” commenta Piero Pacchioli, presidente del Movimento Consumatori Milano.

“E’ necessario dubitare – continua Pacchioli – quando sul prodotto non sono indicati chiaramente il prezzo prima dei saldi e il prezzo scontato, insieme alla percentuale di sconto. Attenzione poi a saldi oltre il 50%, spesso nascondono merce non di stagione. Un’ottima regola è quella di prendersi tutto il tempo necessario  per l’acquisto e verificare che il bene che si vuole comprare sia in condizioni assolutamente perfette. E’ sempre meglio poi provare l’articolo scelto e ricordare che la possibilità di cambiare il capo o il prodotto non è imposta dalla legge, ma è a discrezione del venditore. In caso di incertezza meglio chiedere al  negoziante se è possibile effettuare un cambio qual è il tempo per farlo”.

Ecco le cinque regole dell’Associazione:

1) Verificare che siano bene indicati 3 dati: il prezzo originario, la percentuale di sconto e il prezzo finale. In caso contrario si è probabilmente di fronte ad un raggiro, meglio non fidarsi ad acquistare.
2) Conservare sempre lo scontrino. E’ falso che i prodotti in saldo, se difettosi, non possano essere sostituiti.
3) Diffidare di capi eccessivamente scontati. I saldi oltre al 50% possono nascondere merce non di stagione o merce acquistata apposta per il saldo. Un confronto con i prezzi sul web può dare un’idea.
4) Non acquistate prodotti che non potete provare e verificate che i capi siano in condizioni perfette.
5) Alla cassa il prezzo indicato nell’etichetta non deve essere modificato per nessuna ragione.

Comments are closed.