Natale, Adoc: regali riciclati per il 15% degli italiani

Regali Made in Italy, equo-solidali, fai da te e riciclati: questo “l’identikit” delle prossime scelte che gli italiani faranno per il Natale, all’insegna della solidarietà e della sostenibilità, della valorizzazione dei prodotti italiani – specialmente per l’enogastronomia – ma anche del riciclo, che interesserà ben il 15% dei consumatori. Le stime sono dell’Adoc, che fotografa il cambiamento delle scelte di acquisto anche alla luce della diminuzione del budget disponibile.

“La risposta delle famiglie italiane alla crisi è un Natale solidale, sostenibile, legato al territorio e alle immense tipicità nostrane – dichiara Lamberto Santini, presidente dell’Adoc – sebbene il budget per l’acquisto dei regali si è ridotto di circa il 5% rispetto allo scorso anno i consumatori non rinunceranno al Natale. Semplicemente, opteranno per soluzioni economiche, creative e, soprattutto, Made in Italy. Difatti il 35% dei regali sarà un prodotto tipicamente italiano, in particolare del settore eno-gastronomico (62% delle preferenze), con forte prevalenza di prodotti a Km Zero, e dell’artigianato. Il 22% dei regali sarà un prodotto equo-solidale, mentre il 19% sarà un regalo creativo “fai-da-te”. Cresce anche la percentuale di prodotti riciclati, quest’anno il 15% dei regali sarà riciclato o di seconda mano, in particolare capi d’abbigliamento, giochi e prodotti alimentari”.

C’è inoltre un 18% di regali che riguarda salute e benessere: in questo settore, in particolare, aumentano l’acquisto di soggiorni benessere su siti di social shopping, che offrono la possibilità di soggiornare o praticare attività termali a prezzi più bassi rispetto alle normale tariffe, in media del 30%, con punte fino al 70%. Resistono nelle preferenze degli italiani i regali hi-tech e i giochi e videogiochi, rispettivamente al 10% e al 13%, non solo per bambini e adolescenti ma anche destinati ad un pubblico più adulto.

Comments are closed.