Natale, decalogo MDC-Nac per feste sicure e di qualità

Le 10 regole per passare un Natale sicuro, di qualità e senza sprechi: a scriverle è il Movimento Difesa del Cittadino che, insieme ai Nac, offre ai consumatori un valido strumento per fare acquisti sicuri e limitare gli sprechi alimentari in vista delle feste. A sostenere il decalogo quest’anno è direttamente il Ministro delle politiche agricole Nunzia De Girolamo: “Dare ai consumatori informazioni chiare e immediate per orientarsi negli acquisti è fondamentale, soprattutto nel periodo delle feste natalizie. Una corretta comunicazione contribuisce in modo determinante a fare una spesa consapevole e intelligente”.

Il Ministro ha sottolineato l’importanza del lavoro dei Nac che contrastano le frodi, difendendo così i consumatori, i produttori onesti e tutto il Made in Italy agroalimentare. “Grazie all’impegno dei NAC abbiamo ottenuto risultati importanti contro gli illeciti – ha proseguito il Ministro – che colpiscono il comparto agroalimentare italiano, con ripercussioni negative sia dal punto di vista economico che di immagine. In particolare, voglio sottolineare il ruolo centrale dei NAC contro le frodi relative ai contributi comunitari a sostegno degli imprenditori agricoli, che rappresentano risorse importanti per il nostro Paese”.

Dall’inizio dell’anno, il Nucleo dei Carabinieri delle Politiche agricole e alimentari ha svolto controlli su quasi 1.200 aziende, effettuando sequestri di beni e valori sottratti al circuito illegale per un valore complessivo di quasi 7 milioni di euro e accertando finanziamenti illeciti per circa 30 milioni di euro.

Il decalogo contiene 5 consigli per riconoscere i prodotti genuini, valutandone etichettatura e qualità: l’etichetta è la carta d’identità degli alimenti che consente di effettuare una spesa davvero consapevole per la sicurezza alimentare della famiglia. Altri 5 consigli sono invece dedicati alla lotta allo spreco alimentare, invitando i consumatori a prestare attenzione alle quantità, alle scadenze, prevedere il riutilizzo degli avanzi e in pieno clima natalizio perché no…donare il cibo in esubero alle strutture riconosciute per destinarlo ai più indigenti!

MDC ricorda che il 2014 sarà l’anno europeo dedicato al tema dello spreco alimentare. Secondo i dati pubblicati dal Parlamento Europeo circa il 50% di cibo commestibile viene sprecato nelle case degli europei, nei supermercati e ristoranti e lungo la catena di approvvigionamento alimentare.

L’Associazione, infine, ricorda che nella lotta alle frodi anche il consumatore può fare la sua parte prestando attenzione all’acquisto dei prodotti agroalimentari, attuando il cosiddetto “acquisto informato e consapevole” e quindi leggendo con più attenzione le etichette. Essenziale è infine la collaborazione con gli istituti preposti ai controlli. Consumatori, produttori o commercianti, possono segnalare o richiedere chiarimenti in materia di sicurezza alimentare attraverso il Numero Verde Antifrodi 800.020.320.

Comments are closed.