Non tiro come Ronaldo ma profumo come lui, idealo: e-commerce e l’effetto CR7

Se c’è una cosa (oltre la pasta) a cui gli italiani non possono davvero rinunciare è il calcio. Tutti tifosi (dal salotto o dalla curva Nord poco cambia), tutti allenatori, arbitri e guardalinee ma soprattutto tutti calciatori professionisti (almeno nei sogni da bambini).

Secondo una recente analisi realizzata dalla FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), in collaborazione con AREL (Agenzia di Ricerche e Legislazione) e PwC (PricewaterhouseCoopers), l’Italia è infatti un Paese di calciatori: sono ben 32 milioni gli appassionati e 1,4 milioni i tesserati (di cui il 78% sono calciatori), un dato che nelle ultime 8 stagioni sportive è cresciuto in media dello 0,9%. Sempre secondo la ricerca della FIGC il calcio rimane il principale sport nel nostro Paese con circa 4 milioni di praticanti.

Se infatti il calcio è da sempre la più grande passione degli italiani, è solo da poco che questo ha conquistato anche il mondo online. Lo ha rilevato idealo, portale internazionale di comparazione prezzi per gli acquisti digitali che ha analizzato il fenomeno dal punto di vista dell’e-commerce, scoprendo dati molto interessati.

Innanzitutto, per quanto riguarda le categorie di prodotti più desiderate e cercate online, al primo posto troviamo le scarpe da calcio con una percentuale di ricerche pari al 57,6%; seguono le maglie da calcio (15,6%), l’abbigliamento da calcio (6,2%) e infine i palloni da calcio (3,6%). L’intera categoria in questa prima parte del 2018 ha catturato l’interesse dei consumatori digitali molto più che nello scorso anno: le scarpe hanno infatti registrato un aumento delle ricerche del +140,1% (2018 vs 2017), mentre le maglie un +84,6% (sempre 2018 vs 2017). L’interesse online nei confronti dei palloni, uno dei simboli principali di questa disciplina, è invece cresciuto del +106,1%.

Bene: abbiamo scarpe, maglie, pallone. Siamo pronti a scendere in campo ed emulare le gesta tattiche e i guizzi artistici dei grandi campioni, immaginando, magari, di essere nei panni di Cristiano Ronaldo.

CR7, che si sia tifosi della Vecchia Signora o no, è stato sicuramente il personaggio più in vista del calcio mercato italiano di questa estate e ha dato il via ad un vero e proprio “effetto Ronaldo” che sta conquistando anche il commercio online. Le categorie di prodotti di idealo.it in cui appare il termine “Ronaldo” vanno dai profumi da uomo alla rasatura & cura della barba, dai detergenti corpo alla moda & accessori e coinvolgono anche il settore dell’elettronica, dei telefoni e di Internet e dell’intimo uomo.

Perché, diciamoci la verità, magari non saremo mai capaci di segnare in rovesciata come lui, ma possiamo almeno andare in giro profumando come il campione.

Naturalmente, l’effetto Ronaldo ha coinvolto in particolar modo le maglie da calcio, infatti la maglia della Juventus risulta essere ora in Italia la più popolare e la più desiderata online, seguita da quella del Real Madrid e solo in terza posizione da quella dell’Inter. La classifica vede poi la maglia di Barcellona, Bayern Monaco, Chelsea, Milan, Siviglia, Arsenal e Borussia Dortmund. In Europa, invece, la maglia della Juventus è al secondo posto delle ricerche online, preceduta da quella del Barcellona e seguita da Bayern Monaco e Real Madrid. Anche i bambini non sono esclusi dalla passione per il calciatore, le maglie della Juventus per i più piccoli stanno infatti vivendo una crescita del +245,0% rispetto al 2017, quelle per i più grandi del +145,5%.

La fascia di età più interessata online ai prodotti inerenti al gioco del calcio è quella 18-24 (28%), seguita dalla fascia 25-34 (26,1%), da quella 35-44 (24,0%) e infine da quella 45-54 (15,8%). I meno interessati sembrano essere gli over 65, con solo l’1,2% delle ricerche.

Alcuni dati ce li aspettavamo, ad esempio il fatto che sono gli uomini ad acquistare di più”, ha commentato Fabio Plebani, Country Manager di idealo per l’Italia, “ma altri hanno sorpreso anche noi: chi si aspettava infatti che l’eau de toilette per uomo, il dopobarba e il shower gel “Ronaldo” conquistassero così i nostri connazionali? Del resto la passione per il calcio e per l’e-commerce si stanno fondendo sempre di più creando nuove opportunità per consumatori, appassionati ma anche per i responsabili marketing. Il nostro studio dimostra che il valore di un giocatore va ben al di là dei risultati sul campo”.

lascia un commento