Osservatorio: come trovare il prestito personale meno caro per risparmiare su rate

Una lavatrice che si rompe, un guasto alla macchina o un intervento di natura medica. I motivi per cui una famiglia si trova a dover affrontare una spesa improvvisa possono essere molteplici e, specie in questo periodo, non sempre si hanno da parte dei risparmi per fronteggiare questi imprevisti. Quindi per riuscire a districarsi in una situazione di ristrettezze, la soluzione migliore è quella di informarsi sui prestiti personali, per capire se esiste un finanziamento inn grado di porre rimedio alla mancanza di liquidità.

I prestiti personali hanno la caratteristica di non avere una finalità particolare, come ad esempio l’acquisto di una casa quando si richiede un mutuo per la casa, ma si possono richiedere per qualunque necessità. La banca che concedere il prestito quindi, dall’istituto di credito online Compass a quello tradizionale come Intesa Sanpaolo, provvede ad erogare direttamente al cliente il finanziamento, sotto forma di liquidità.

Abbiamo avuto modo di vedere come un finanziamento possa venire in nostro aiuto anche per coprire spese mediche, ma come è possibile trovare il prestito più conveniente e soprattutto più adatto alle proprie esigenze? Troviamo come esempio un lavoratore dipendente, non protestato, che abbia bisogno di 5 mila euro in prestito per delle spese dentistiche e voglia restituire il finanziamento il 36 rate mensili. Vediamo con il portale di confronto online SuperMoney quali sono le proposte presenti attualmente sul mercato.

La più conveniente è la Rata Bassotta di IBL Banca, che permette di restituire il finanziamento con rate da 157,5 euro al mese. Il tasso annuo effettivo globale (Taeg) è dell’8,23%, mentre il tasso annuo nominale (Tan) è del 4,70%. In base a questi parametri, la cifra che il cliente dovrà effettivamente restituire alla banca sarà 5.670 euro. Il tasso del prestito rimarrà fisso per tutta la durata del finanziamento.

Il cliente, come metodo di restituzione, potrà  anche scegliere la cessione del quinto dello stipendio. Come garanzia del finanziamento è necessario presentare la propria busta paga e sottoscrivere, non obbligatoriamente con la stessa Banca IBL, una polizza per la vita una a rischio impiego.

Successivamente troviamo la proposta di Consel, che con ProntoTuo prevede un Taeg all’11,48% e un Tan al 10,9%. La somma che il cliente restituirà alla banca sarà complessivamente di 5.889 euro, con rate mensili di 163,5 euro. A questo finanziamento può essere unita la polizza Salvarata, che provvede a rimborsare alla banca le rate che il beneficiario del prestito, per motivi economici o di salute, è impossibilitato a pagare.

Infine, il prestito Findomestic prevede il pagamento di rate da 163,7 euro mensili. In questo caso il Taeg è pari all’11,54% mentre il Tan ammonta al 10,95%: l’importo dovuto alla banca ammonta quindi a 5.893 euro totali. Il cliente ha la possibilità di scegliere se pagare le rate tramite un bollettino postale oppure chiedere l’addebito direttamente sul proprio conto corrente.

Il prestito verrà erogato da Findomestic al 100%, senza bisogno di alcun anticipo da parte del cliente. Tuttavia, se non si possiede un conto corrente presso Findomestic, sarà  necessario aprirne uno per ottenere l’accredito dell’importo richiesto. Anche in questo caso, è necessario presentare come garanzia la propria busta paga, ma non è necessario sottoscrivere una polizza sulla vita.

Comments are closed.