Osservatorio Compass Focus auto-moto: senza prestiti l’80% rinuncia all’acquisto

Nel 2018 circa 17 miliardi di euro erogati in crescita del 7.7% rispetto all’anno precedente. Secondo il focus auto-moto dell’Osservatorio Compass senza il credito al consumo a spingere le vendite, circa l’80% degli acquirenti avrebbe rinunciato o rimandato l’acquisto. Un dato  che mette ulteriormente in risalto l’importanza dei finanziamenti a sostegno dei consumi. Queste alcune delle evidenze emerse dalla nuova edizione dell’Osservatorio Compass sul settore auto-moto, che, ogni anno, analizza l’andamento del mercato e ne anticipa i trend del futuro, come ad esempio la crescita dei veicoli ecologici e dei sistemi automatizzati di guida. Nel 2018 la media degli importi finanziati tramite venditori convenzionati per l’acquisto di un’auto è pari a 14.401€ (+4% sul 2017) per il nuovo e di 11.296€ (+3,9%) per l’usato. Il credito al consumo è quindi “sempre più fondamentale per l’acquisto di un’auto o di una moto, siano esse nuove o usate, e continuerà ad avere un ruolo importante anche in futuro – ha commentato Luigi Pace, Direttore Centrale Marketing e Customer Management di Compass – L’auto viene utilizzata quotidianamente dall’80% degli italiani e rappresenta ancora uno status symbol per tanti”.

L’auto nuova rimane nelle preferenze degli intervistati (55%), seguita dall’usata e dall’usato recente (31%) e delle vetture a km 0 (10%). I più giovani puntano all’usato: l’indagine rileva infatti che il 45% del target tra i 18 e 30 anni ricorre prevalentemente all’acquisto dell’auto usata o dell’usato recente; il 39% opta per l’acquisto di un’auto nuova mentre il 7% predilige una soluzione a km 0. Il risparmio (68%) è il motivo principale che spinge a orientarsi sull’usato. Menzione a parte per il noleggio a lungo termine, uno strumento conosciuto dall’80% degli intervistati ma che convince solo il 15% degli automobilisti, che continuano, in generale, a preferire l’acquisto.

Sui trend del futuro l’Osservatorio Compass rivela come la mobilità sostenibile e l’ibrido attirano sempre più automobilisti. La quota delle auto ad alimentazione alternativa (GPL, metano, elettriche ed ibride) è ancora inferiore al 10% del parco auto circolante, anche se in forte crescita anno su anno. Il 71% degli intervistati è propenso, inoltre, all’acquisto di un’auto ibrida (motore elettrico e a benzina). Un risultato ottimo, che supera ampliamente quello dell’auto totalmente elettrica, con solo il 39% che si dice convinto di acquistarne una.

lascia un commento