Pasqua, Osservatorio Federconsumatori: prodotti tipici rincarano del 2%

Sono uova fresche, uova di Pasqua e colombe i prodotti pasquali che più degli altri vedranno un ritocco al rialzo dei prezzi, mentre la carne è in flessione, anche perché i consumi si stanno contraendo. I prodotti tipici della Pasqua aumentano quest’anno di circa il 2% rispetto al 2014 mentre la tendenza ormai consolidata è quella che guarda al risparmio e al fai da te: molti piatti si prepareranno in casa, a partire dai dolci. Sono le stime diffuse oggi dall’Osservatorio nazionale Federconsumatori.

L’associazione ha monitorato i prezzi relativi ai prodotti tipici della Pasqua: rispetto al 2014 c’è un rincaro soprattutto nei prezzi delle colombe (che aumentano mediamente rispetto al 2014 del 2,5%), delle uova fresche (+3%) e delle uova di cioccolato (+2,7%). Nel dettaglio, il prezzo di una confezione di sei uova rincara di circa il 5% (meno quello da dieci uova: più 1%), mentre un uovo di cioccolato medio, di marca, costa circa 14,90 euro (più 4% in un anno) e un uovo di marca piccolo ha un prezzo medio di 10,20 euro (più 6% in un anno); per una colomba servono in media 7,40 euro (più 3% sul 2014), una colomba farcita costa in media oltre 9 euro (più 2% sull’anno). I prezzi dell’agnello sono invece in flessione del 2%.

La tendenza al risparmio significa che prende piede l’abitudine di preparare in casa la colomba e altri dolci tipici di Pasqua. Anche alla luce di queste nuove abitudini, dice Federconsumatori, si prospetta per l’ennesimo anno consecutivo, una contrazione dei consumi relativi ai prodotti pasquali di circa il 7% rispetto al 2014.

Comments are closed.