Caro benzina, tra decreto ‘taglia accise’ e le best practices della Toscana

E’ notizia di ieri che il Governo sta studiando un provvedimento ‘taglia accise’. Il Sole24Ore di oggi ne specifica i dettagli: “Alla fine di ogni trimestre un procedimento automatico farebbe scattare, separatamente per la benzina e il gasolio, correzioni di accisa di «almeno» un centesimo di euro per compensare le variazioni dell’Iva dovute appunto all’andamento dei prezzi internazionali dei prodotti rispetto alla media dei tre mesi precedenti. In attesa della promessa partenza del mercato all’ingrosso dei carburanti, previsto dalla legge liberalizzazioni, per l’adeguamento periodico ci si riferirà alle quotazioni Platt’s Cif Med high. La sterilizzazione dell’Iva sarà formalmente disposta dal direttore dell’Agenzia delle Dogane una volta effettuati e verificati i conteggi. I primi tre mesi da mettere sotto osservazione saranno luglio, agosto e settembre. Il battesimo della nuova “sterilizzazione” potrebbe dunque avvenire ad inizio novembre. I necessari tempi tecnici renderebbero difficile, si fa osservare, anticipare la partenza ad ottobre come chiesto dalle associazioni dei consumatori. Ci sarà in ogni caso un meccanismo di cumulo, almeno parziale, dei benefici attesi e non attuati. Qualora le eventuali variazioni possibili siano inferiori al centesimo, livello minimo per intervenire, e quindi non si possa adottare il decreto, «tali maggiori o minori entrate – si legge nella bozza del provvedimento – vengono cumulate separatamente per ciascun carburante» per essere considerate nel calcolo dei trimestri successivi. Così da non perdere neanche una frazione del beneficio da riconoscere ai consumatori”.

Intanto i prezzi alla pompa stanno diminuendo sulla scia di Eni che ieri aveva fatto registrare i primi timidi cali. Secondo la rilevazione quotidiana di QE, Esso, IP e Q8 tagliano benzina e diesel di 2 cent euro/litro tondi mentre TotalErg interviene con 2,5 sulla “verde” e 2 cent sul diesel e Tamoil e Shell con 1 cent sempre su entrambi i prodotti.

Ne risentono fin d’ora positivamente i prezzi praticati sul territorio anche perché trainati dalle no-logo. Cosicché, nel prossimo week-end, dovremmo avere diminuzioni alla pompa generalizzate. Anche perché i mercati internazionali hanno registrato soltanto un leggero rimbalzo dopo i forti cali dei prodotti dei giorni scorsi.

La “punta” della benzina è scesa intanto per la prima volta dal 22 agosto sotto i due euro (1,996) mentre il diesel è a 1,844 euro/litro e il gpl a 0,850. Le medie nazionali invece sono a 1,918 per la “verde”, 1,805 per il diesel e 0,817 per il gpl.

Più nel dettaglio, a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità “servito”) va oggi dall’1,900 euro/litro di Eni all’1,918 di Tamoil (no-logo in forte discesa fino a 1,778). Per il diesel si passa dall’1,799 euro/litro ancora di Eni all’1,805 di Tamoil (no-logo in calo a 1,683). Il gpl infine è tra 0,803 euro/litro di Esso e IP e 0,817 di Eni (no-logo a quota 0,794).

Nel frattempo la Toscana continua ad essere ‘un’isola felice per gli automobilisti’. Dopo l’accordo siglato a febbraio con Federdistribuzione, l’Accdt (che è l’associazione delle Coop) e la Conad per modificare velocemente il Codice del commercio del 2005, in modo che nuovi impianti possano essere aperti anche se privi, ad esempio, della pompa del metano o di altri carburanti, la Regione ha sottoscritto un nuovo Protocollo con Faib Confesercenti, Figisc Confcommercio e Figica Cisl che mira a favorire l’aggregazione dei gestori in Toscana e il loro riscatto dell’impianto con l’obiettivo di favorire economie di scala, aumentare la loro capacità di acquisto all’ingrosso dei carburanti e ottenre, alla fine, un prezzo finale più basso per gli utenti toscani e a rendere più trasparenti i prezzi applicati dai singoli gestori e diffondere il più possibile la loro consocenza, anche attraverso un applicativo appositamente predisposto utilizzabile su computer e smartphone.

Comments are closed.