Caro garage, Quattroruote: più che una sosta, un hotel extra lusso

Nelle grandi città è caro sosta nei garage. E’ quanto ha rilevato un’indagine di Quattroruote secondo cui la carenza di posti auto nonché quella di parcheggi sulle strade pubbliche spinge la richiesta di abbonamenti: un vero e proprio salasso che va dai 250-300 euro a Milano fino ai 700 euro di Roma (Piazza di Spagna). Nel centro storico di Milano, infatti, la tariffa oraria richiesta dai garage è in media di 5 euro con punte fino ai 6–7; per lasciare la macchina tutto il giorno in Piazza Borromeo si arriva a pagare 67,50 euro esclusi i 5 euro necessari per il pagamento dell’Area C, obbligatoria se non si guida un’auto ecologica.  Cifre decisamente “lussuose” ma facilmente riscontrabili anche nei garage della capitale. Nelle zone centrali di Roma i prezzi orari infatti lievitano arrivando a 8 euro nel parking di Piazza Mignanelli e addirittura 10 euro per la sosta di un Suv in un garage di Via Umbria. Oltre il danno, la beffa se si pensa che in ben due casi (uno a Monteverde l’altro in una traversa di Via Nazionale) la vettura è stata riconsegnata anche se a ritirarla era una persona diversa e sprovvista del ticket relativo al deposito. Paradosso che Quattroruote – nella sua indagine pubblicata nel numero di aprile in edicola da domani – ha registrato anche a Napoli in un’autorimessa del Vomero e in una del centro.

Non migliore la situazione a Firenze che risulta una tra le più care: limiti minimi di due ore, tariffe che partono dai 10 euro per le macchine piccole ma raddoppiano per quelle di dimensioni superiori. Una giornata può arrivare a costare 55 euro. Caso anomalo a Venezia dove i parcheggi più comodi ovvero quelli di Piazzale Roma privilegiano le soste più lunghe. Qui le tariffe si dividono in soste da 12 o 24 ore, applicate anche a chi si ferma per meno tempo.

Comments are closed.