Inflazione, Istat: rallenta a novembre

Crolla l’inflazione a novembre collocandosi ai minimi dall’ottobre del 2009. Secondo le stime preliminari dell’Istat, l’indice nazionale dei prezzi al consumo è calato allo 0,6% in rallentamento rispetto ad ottobre (+0,8%). E’ il terzo calo consecutivo del tasso d’inflazione che, su base congiunturale, è scesa dell 0,4%. L’inflazione acquisita per il 2013 scende all’1,1% dall’1,2% di ottobre.

“La caduta dell’inflazione non è più un segnale tranquillizzante bensì lo specchio di un Paese sfiduciato e fermo. Se poi aggiungiamo la disoccupazione alle stelle, i consumi al minimo, l’enorme quantità di chiusure di imprese, bisogna fare attenzione alla valanga che può abbattersi sulla tenuta economica e sociale del Paese” commenta in una nota Confesercenti secondo cui “occorre reagire con rapidità per restituire fiducia al Paese e permettere alle Pmi in particolare di tornare ad investire e creare nuovo lavoro. Le decisioni che vanno prese riguardano più che mai una spesa pubblica che va tagliata con coraggio per ridurre la pressione fiscale in modo significativo ed urgente. Il tempo dei piccoli aggiustamenti è davvero finito”.

Comments are closed.