Osservatorio: iPad mini, le tre migliori tariffe “tutto incluso” per averlo

Comunicare per mezzo di applicazioni e social network è una prassi sempre più diffusa tanto che numerosi consumatori non potrebbero più fare a meno della connessione ad Internet. Per navigare senza limiti da casa per mezzo di una rete wireless o dal tablet o smartpone tramite cellulare possiamo porre le tariffe di telefonia a confronto e scegliere quella più vicina ai nostri bisogni.

Per esigenze personali o professionali, sono sempre di più gli italiani che si convincono ad acquistare un tablet. Per molti la scelta ricade sull’iPad mini, tablet compatto e multi-accessoriato di casa Apple (sistema operativo iOS). Quasi tutte le compagnie di telefonia mobile danno la possibilità di averlo a fronte del pagamento di un piccolo contributo mensile, che in più dà diritto a minuti voce, messaggi e traffico dati. Con il servizio SuperMoney, portale della comparazione accreditato Agcom, scopriamo quali sono le tariffe “tutto incluso” più convenienti per gli utenti che sognano l’Ipad mini da 32GB e navigano fino a 1GB.

Gli operatori che propongono le offerte più vantaggiose sono rispettivamente Vodafone e Tim. Il primo spicca per il suo abbonamento “Internet 1 anno”, che ha un costo di 24,2 euro al mese. La tariffazione è Flat (indipendente, cioè, dal consumo effettivo). Una volta raggiunta la soglia massima di 1 GB, la velocità della connessione si riduce sino al mese successivo. È possibile rinnovare in anticipo l’offerta o attivare l’opzione “SOS riparti” per usufruire di 300 ulteriori MB.

Tim si conquista rispettivamente la seconda e terza posizione della classifica. Le sue proposte hanno un costo più alto rispetto a quella di Tim, ma per traffico dati è maggiore. Nel dettaglio, “Tutto Tablet Start” e “Tutto Tablet Large” (entrambe a 30 euro al mese) danno la possibilità di navigare fino a 2 o 5 GB. Raggiunta la soglia mensile di traffico, la velocità di connessione viene ridotta fino all’inizio del periodo successivo, senza addebiti indesiderati sul credito telefonico.

Comments are closed.