Petrolieri e benzinai convocati dall’Autorità per gli scioperi il 1° agosto

Petrolieri e gestori convocati per il 1° agosto, alle ore 16, dall’Autorità di garanzia per gli scioperi nei servizi pubblici. La convocazione è per i rappresentanti delle Compagnie petrolifere (Shell Italia, Eni, Tamoil Italia, Total Erg, Esso Italiana, Kuwait Petroleum Italia, Api), delle Associazioni di gestori degli impianti (Faib, Confesercenti, Fegica-Cisl, Anisa Confcommercio) e delle Società concessionarie (Autostrade per l’Italia e Aiscat), in relazione ai temi oggetto della vertenza tra le parti. Si cercherà quindi una soluzione all’ormai nota diatriba tra le compagnie petrolifere e i gestori.

Un commento a “Petrolieri e benzinai convocati dall’Autorità per gli scioperi il 1° agosto”

  1. Madic Roma ha detto:

    Mi fa ridere questa convocazione. E’ vero le compagnie petrolifere speculano vergognosamente. Se il greggio sale il prezzo sale “immediatissimamemte” se il greggio scende il prezzo “scenderà ? ma chi lo sa, forse NO” Tuttavia c’è da ridere per la convocazione del Ministro il quale, forse perchè nuovo ma comunqur ridicolo, si dimentica che sulla benzina grava una caterva di tasse storicamente morte : la guerra in abissinia, la ricostruzione di messina, il terremoto di avellino e tante, tante altre, quella per il vajont…NO quelle non si possono togliere perchè se le pappa il mostro statale. Togliendo tutte quesyte tasse ormai defunte la benzina potrebbe diminuire di almeno mezzo euro. Purtroppo questi signori, gli uni e gli altri. sono avvoltoi rapaci come monti ed il berlusca ed oggi come Letta che dice di voler fare ma non ha restituito nulla ai poveracci, ai pensionati, ai disoccupati, ai precari, agli esodati.