Rinnovo patente, si cambia. Codacons: costi più alti (+15 euro)

Cambia la procedura per il rinnovo della patente di guida. Non basterà più, infatti, l’apposizione dell’etichetta adesiva con la nuova scadenza sul vecchio documento ma occorrerà la stampa di una nuova patente. Lo ha stabilito il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con un decreto. A questo punto la domanda è spontanea: chi paga? A porsela il Codacons: anche se per il ministero il costo della procedura sarebbe invariato (25 euro) e comprenderebbe  i 16 euro della marca da bollo e i 9 euro dei diritti di Motorizzazione, l’Associazione ha avanzato qualche perplessità.

Il costo del rinnovo della patente, infatti, non dipende solo dai bolli, specie se, come fanno la gran parte degli italiani, il rinnovo si fa presso le autoscuole. Attualmente il costo medio di un rinnovo con il solo bollino, fatto presso le scuole guida, è di  80 euro contro i 130 euro di quando si chiede la stampa della nuova patente, ben 50 euro in più. La differenza di prezzo dipende anche dalla diversa procedura e dalle maggiori complicazioni che ne derivano per chi gestisce la pratica, che implicano un servizio differente.

Per l’associazione, insomma, questa novità nasconde un aumento dei costi per le famiglie, che, per il momento,  ossia limitandosi a considerare il solo decreto 15 novembre 2013, pubblicato in Gazzetta il 10 dicembre scorso, si stima in almeno 15 euro in più rispetto all’attuale procedura: la visita medica, infatti, avrà un costo decisamente maggiore per il fatto che i medici dovranno accedere al sistema informatico del Dipartimento per i trasporti,  richiedere le credenziali, verificare la rinnovabilità della patente, inserire i dati nell’apposita maschera che proporrà il sistema informatico e così via.

Un commento a “Rinnovo patente, si cambia. Codacons: costi più alti (+15 euro)”

  1. costante ha detto:

    E chi volete che paghi? sempre pantalone!
    Altra occasione per far pagare ai cittadini, specie i piu’ anziani, che hanno maggior frequenza di rinnovo, qualche extra costo . Speriamo almeno che questo serva ad identificare i falsi e che riduca i costi di gestione dei dati, magari un domani da incrociare con quelli dei mezzi di trasporto (proprietà , tassa di circolazione ed assicurazione).