Simmenthal, Antitrust avvia istruttoria: rischio aumento prezzi conserve di carne

Al via un’istruttoria dell’Antitrust sull’acquisizione del ramo di azienda Simmenthal (gruppo Kraft), compreso il relativo marchio e la capacità produttiva, da parte del gruppo Bolton (titolare del marchio “Manzotin”). L’Antitrust ha deciso di verificare se questa acquisizione sia in grado di determinare una riduzione sostanziale e durevole della concorrenza, nel mercato della produzione e commercializzazione delle conserve di carne di bovino.

L’operazione, infatti, si configura come l’acquisizione dell’operatore leader di mercato da parte di uno degli unici due operatori a marchio noto attivi nel settore e dotati di capacità produttiva. Secondo l’Autorità questo è suscettibile di produrre un impatto diretto sul contesto competitivo nei mercati. Si verificherebbe infatti una significativa sovrapposizione orizzontale tra le parti (con una quota non inferiore all’80% del valore delle vendite), al quale si aggiungerebbe un aumento del potere negoziale sia nei confronti della Grande distribuzione (lato domanda) sia nella fase di approvvigionamento della materia prima con un concreto vantaggio competitivo rispetto agli altri concorrenti.

Ma la parte più preoccupante è il rischio di un innalzamento dei prezzi non soltanto dei due marchi, ma di tutte le conserve a base di carne di bovino.

 

Comments are closed.