Sisma in Emilia, le iniziative della GDO fotografate da Adiconsum e KlikkaPromo.it

Esselunga ha inviato un tir carico di derrate alimentari che ha consentito di coprire, per una decina di giorni, il fabbisogno di circa 300 persone attualmente alloggiate nel campo di Moglia (MN); Conad Centro Nord ha devoluto l’1% dell’intero incasso giornaliero del 1° giugno in favore della Regione Emilia Romagna; Realco-Sigma si è, invece, attivata inviando merci per quasi 26 tonnellate e offrendo circa 1.200 prodotti a marchio commerciale al 20% di sconto nei supermercati di Sorbara, Bomporto, Mirandola, Camposanto e Cavezzo. Infine, all’interno dei suoi punti vendita è possibile acquistare un chilo di Parmigiano Reggiano a 13,90€, di cui 1 € verrà destinato ai caseifici terremotati. Quest’ultima iniziativa è stata riproposta anche nei supermercati Coop Italia e Crai. Sono queste alcune delle iniziative di solidarietà nei confronti delle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal sisma del 20 e del 29 maggio scorso.A fotografare le iniziative ci hanno pensato KlikkaPromo.it attraverso il suo blog Spesaduepuntozero.it, in collaborazione con Adiconsum.

Anche al Nord Est è di casa la solidarietà: Aspiag Service, concessionaria dei punti vendita Despar, Eurospar e Interspar, consente ai propri clienti di donare una somma libera da aggiungere, alla cassa, al totale dello scontrino. Despar Nordest si impegna poi a raddoppiare quanto devoluto da ogni cliente.

Simili iniziative sono state attuate anche da Cadoro, presente anch’essa nelle regioni del Nord Est e in Emilia Romagna. Oltre alla donazione di 1 €, i clienti possono donare prodotti a lunga conservazione che saranno consegnati alle popolazioni colpite dal terremoto attraverso la Protezione Civile e le Prefetture.

I clienti di Unicoop Firenze e di Unicoop Tirreno possono donare 1 o 5 € facendosi scalare 100 o 500 punti dalla propria Carta Socio oppure farsi addebitare sul totale dello scontrino una cifra che va da 2 a 10 €. Anche i clienti di Carrefour possono donare 5 €, cedendo 300 punti dalla loro calta fedeltà. La catena, dal canto suo, raddoppierà le offerte ricevute. L’iniziativa sarà valida fino al 16 giugno nei punti vendita di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto. Mentre, coloro che abitano nel Lazio, Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise e Umbria, la campagna, avranno tempo fino al 30 giugno.

Affinchè queste iniziative si moltiplichino, Adiconsum ha inviato a Federdistribuzione, Centromarca e a Netcomm, una lettera per la realizzazione di un’iniziativa comune in tal senso.

Comments are closed.