Sigarette S’Isula, MDC segnala all’Antitrust pubblicità ingannevole

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha segnalato all’Antitrust il marchio di sigarette “S’Isula” per pubblicità ingannevole e pratica commerciale scorretta. “Il tabacco induce in errore il consumatore facendogli credere che il prodotto abbia origine sarda – spiega l’Associazione – la confezione riporta su ogni lato la raffigurazione dell’isola e frasi scritte in dialetto. Il richiamo psicologico che fa leva sull’appartenenza geografica è molto forte. La realtà che si cela dietro questo marchio è ben diversa, la società SaFolla ha sede in provincia di Cagliari ma la proprietà risulta per il 51% della Monte Paschi Fiduciaria S.p.a.(Toscana) e il tabacco è in realtà di provenienza marchigiana”.

MDC denuncia anche il fatto che il lancio del prodotto sia stato accompagnato da una pubblicità, comparsa solo a partire dal gennaio di quest’anno, in cui si afferma che stanno sorgendo terreni per il primo raccolto sardo di quel tabacco, a dimostrazione dell’inesistenza di un legame del prodotto con il territorio. “Visti i fatti riteniamo sia stata violata la normativa a tutela del Consumatore e quella che disciplina la pubblicità ingannevole, il consumatore è infatti indotto all’acquisto dalla convinzione che si tratti di un prodotto “sardo” e non per le sue caratteristiche. Chiediamo quindi all’Autorità di accertare la presenza o meno di una pratica commerciale scorretta ai danni del consumatore e in caso di intervenire e prendere provvedimenti immediati”.

 

Comments are closed.