Al via Vinitaly, oltre 4mila espositori (tra cui il Nac) e molti convegni

Domenica apre i battenti la 47° edizione di Vinitaly, il salone internazionale del vino e dei distillati. Fino al 10 aprile Verona sarà la capitale dell’enologia con presenze istituzionali e un calendario di appuntamenti nazionali e internazionali. Si comincia sabato 6 aprile (ore 11.00, Sala Buvette, Palazzo della Gran Guardia in piazza Bra) con la conferenza stampa della seconda edizione di OperaWine, l’evento internazionale che mette in campo i cento migliori produttori d’Italia selezionati da Wine Spectator. ‘Vinitalywineclub: il vino italiano sfida i nuovi mercati’: è questo il focus al centro del confronto di OperaWine 2013 e di cui discuteranno Ettore Riello, Presidente di Veronafiere, Thomas Matthews, Executive Editor Wine Spectator e Nicolò Incisa della Rocchetta, della Tenuta San Guido Sassicaia. All’evento parteciperà anche un rappresentante di Expo 2015 Spa.

Dalla preview del salone internazionale del vino e dei distillati a Vinitaly che domenica 7 aprile, alle ore 11.00, sarà inaugurato da Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione Europea, Mario Catania, Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, Giovanni Miozzi, Presidente della Provincia di Verona, Flavio Tosi, Sindaco di Verona e Ettore Riello, Presidente di Veronafiere.

Tra le presenze della giornata di apertura del 47° Vinitaly anche il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini che presenterà i primi risultati del progetto V.I.V.A. Sustainable Wine per la qualità ambientale e l’efficienza eco-sostenibile della filiera vitivinicola, realizzata dal ministero in collaborazione con nove aziende ‘pilota’ (ore 15.00 sala Puccini – Centro Congressi Arena, tra i padiglioni 6 e 7).

Lunedì 8 aprile Paolo De Castro, Presidente della Commissione agricola dell’Unione Europea, inaugurerà Sol&Agrifood, rassegna internazionale dell’agroalimentare di qualità per la promozione dell’eccellenza olivicola e agroalimentare sul mercato nazionale e internazionale (ore 10.00 presso l’Agorà del padiglione C). A seguire il Presidente della Commissione europea illustrerà, in conferenza stampa, la riforma della Pac e le novità sulla vitivinicoltura (ore 10.30, Sala Mascagni – Sala stampa Vinitaly, galleria tra i padiglioni 4 e 5).

Martedì 9 aprile, per l’iniziativa Eataly at Vinitaly, saranno invece Matteo Renzi, Sindaco di Firenze e Flavio Tosi, Sindaco di Verona i protagonisti dell’incontro su “Territori e saperi: esportare l’eccellenza italiana nel mondo” (ore 17.00 Centro congressi Europa – Auditorium Verdi). A sollecitare il dibattito tra i due primi cittadini, Angelo Gaja e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly.

Tra gli oltre 4000 espositori, i Nac , Coldiretti e Inea. Il Nucleo Antifrodi Carabinieri è il Reparto Speciale dell’Arma che opera nel contrasto alle frodi comunitarie del comparto e all’agropirateria, ha portato al sequestro di oltre 3.100 tonnellate di mosto e vino dichiarato come Doc/Docg (in realtà mai registrato sui documenti contabili di cantina e quindi destinato alla commercializzazione “in nero”) e alla segnalazione alla rete Interpol dell’illecita commercializzazione all’estero dei “Wine Kit” e di alcune contraffazioni di noti vini nazionali. Nel corso della manifestazione Militari qualificati del Nucleo Antifrodi Carabinieri di Parma saranno presenti per fornire chiarimenti sulle attività del Reparto e per indicare utili consigli ai consumatori e agli operatori del settore sull’azione antifrode.

Coldiretti invece, ha organizzato, per domenica, un convegno con Città del Vino “50 anni di qualità e bellezza nei territori” mentre l’appuntamento con il doppio convegno Inea è per martedì 9 alle 10 e alle 12.

 

Comments are closed.