Vinitaly, si celebra il biologico con Vinitalybio

Con oltre 45.000 aziende vitivinicole biologiche, circa il 17% del totale europeo, l’Italia è leader in Europa per il settore. Seguono Spagna e Polonia. Nel mondo la superficie coltivata supera 1,3 milioni di ettari (+12,8% sul 2012), per un giro d’affari attorno ai 3 miliardi di euro, di cui oltre 1 miliardo all’export, con l’Italia che ha conquistato la leadership in Europa.  Numeri che spiegano l’importanza della seconda edizione di Vinitalybio, il salone specializzato sui vini certificati, organizzato in collaborazione con Federbio presso il Vinitaly.

vinoI vini biologici rappresentano nel Belpaese ormai l’11% della superficie vitata e una produzione potenziale di 5 milioni di quintali di uva da vino, con un peso di oltre il 7% sul totale nazionale.La grande distribuzione non è il canale principale per la vendita di vino biologico: il primo canale è rappresentato da sempre dall’export (in tutte le aree geografiche, Usa, Giappone e  Cina compresi). Al secondo posto il canale del dettaglio specializzato in prodotti biologici. Seguono ristorazione, vendite dirette tradizionali o on line ed enoteche .

Vinitalybio, situato nel padiglione 11, è stato realizzato da Veronafiere, nell’ambito del progetto di promozione BiOrganic LifeStyle di Federbio finanziato dall’Ue. Una settantina le aziende presenti, per le quali è stato realizzato da Veronafiere un incoming dedicato di buyer da Germania e Belgio. Ad essere presente non solo il nazionale: si può conoscere ed apprezzare anche la produzione internazionale. Oltre settanta aziende certificate, tra cui alcune francesi, popoleranno l’area espositiva dedicata al vino biologico e biodinamico.

All’interno di Vinitalybio attiva anche quest’anno l’Enoteca bio, che mette in degustazione tutti i vini biologici presenti a Vinitaly, così da coinvolgere anche le aziende espositrici presenti in altri padiglioni che, oltre ai vini prodotti con metodi convenzionali, propongono una linea biologica certificata. Più di 220 le cantine che propongono vini biologici. In merito Federbio ha stilato un elenco ufficiale delle cantine e dei vini con descrizioni e informazioni utili a chi si appresta, come buyer o consumatore, a degustare.

E per approfondire lo stato dell’arte e le prospettive future della normativa di comparto, oggi pomeriggio presso la Sala Puccini al Centrocongressi Arena, si svolgerà il convegno “La revisione della normativa sul vino biologico. Il comparto si confronta”. L’evento, organizzato da Federbio, seguirà il percorso della normativa europea sulla vinificazione biologica a partire dal regolamento europeo del 2012 alle previsioni di revisione nel quadro della più generale proposta di modifica del regolamento orizzontale sull’agricoltura biologica. Clicca qui per scaricare il programma del convegno.

A cura di Silvia Biasotto

Comments are closed.