Altroconsumo: isoflavoni della soia, nessun effetto dimostrato su menopausa

Nessun effetto dimostrato sulla menopausa da parte degli integratori a base di soia. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha bocciato gli slogan sugli integratori a base di isoflavoni della soia: gli effetti benefici sull’apparato osseo e sul sistema vascolare delle donne in menopausa vantati dai produttori, infatti, non sono stati dimostrati. A rilanciare la notizia è Altroconsumo, che ricorda le diciture salutistiche apposte su una serie di prodotti, a base di  isoflavoni della soia, che si presentano come un aiuto contro i disturbi legati alla menopausa. “Peccato, però, che l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, abbia bocciato queste pubblicità: gli effetti positivi sull’apparato osseo e sul sistema vascolare non sono stati dimostrati”, ricorda l’associazione.

Solo in due dei 14 studi esaminati si è riscontrato un effetto positivo. Spiega Altroconsumo: “Nel tentativo di capire se gli isoflavoni della soia abbiano davvero un effetto positivo sulla densità ossea, l’Autorità ha analizzato 14 studi. Di questi, solo due (condotti dallo stesso gruppo di ricerca) hanno dimostrato un effetto positivo sulle donne in menopausa. Le ricerche relative alla frequenza e all’intensità delle vampate di calore prese in considerazione dall’Efsa, invece, non hanno registrato in realtà una riduzione di questi fenomeni. Gli esperti europei, quindi, hanno concluso che non esiste nessuna correlazione di causa effetto tra l’assunzione di isoflavoni della soia e la riduzione della demineralizzazione ossea e del numero e dell’intensità delle vampate caratteristiche della menopausa”.

Comments are closed.