Aspartame, Efsa: valutazione sicurezza estesa a maggio 2013

C’è tempo fino a maggio 2013 per completare la valutazione del rischio sull’aspartame. Su richiesta dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), la Commissione europea ha infatti dato il via libera a posticipare la scadenza per la piena, nuova valutazione del rischio dell’aspartame a maggio 2013: questo darà all’Efsa il tempo necessario a esaminare nuovi studi e a completare la valutazione del rischio.

A informare della nuova scadenza è la stessa Efsa, incaricata a maggio 2011 dalla Commissione europea di portare avanti una nuova, completa valutazione della sicurezza dell’aspartame, da consegnare nel 2012. Già nei giorni scorsi l’Efsa aveva emanato un ulteriore invito a presentare dati scientifici, spiegando che quelli a disposizione non erano sufficienti e dunque che i lavori non si sarebbero più conclusi entro settembre 2012. L’Efsa ha infatti sottolineato che “il gruppo di esperti scientifici ha ritenuto che vi fossero dati troppo esigui sull’acido acetico 5-benzil-3,6-dioxo-2-piperazina (DKP) e altri potenziali prodotti di degradazione dell’aspartame, che si possono formare in alimenti e bevande in determinate condizioni di conservazione”. Ora dunque ci sarà tempo fino a maggio dell’anno prossimo.

Comments are closed.