Basta sprechi! Mdc e Frodialimentari.it pubblicano il ricettario degli avanzi

Arancini di riso, crostini con polenta, timballetti di spaghetti, zuppa di piselli insaporita, carne e melanzane, panettone e crema di mandorle. Sono queste alcune delle ricette contenute nel ricettario degli avanzi messo a punto dal Movimento Difesa del Cittadino e dalla testata online Frodialimentari.it.Si tratta di un buon modo per utilizzare gli avanzi delle tavolate delle feste e contribuire a limitare il fenomeno, negativo, dello spreco alimentare.E’ stimato che i consumatori e supermercati europei, gettino ogni anno il 50% di alimenti ancora commestibili e sani, che potrebbero essere destinati ai 79 milioni di europei che vivono sotto la soglia di povertà e agli oltre 16 milioni che si alimentano con l’aiuto delle istituzioni caritatevoli. Secondo la Commissione Europea le famiglie sono responsabili di ben il 42% dei rifiuti alimentari. Il 60% dei quali è evitabile.

Eppure con alcune semplici mosse si può mangiare con gusto e di evitare lo spreco. Come? Ad esempio, Mdc e Frodialimentari.it consigliano di ‘dare nuova vita’ a quelle due porzioni di carme mista alla griglia avanzata nel corso del pranzo del 25 dicembre. Basta aggiungere 3 melanzane, 2 peperoni, mezzo limone, qualche fogliolina di menta, qualche foglia di basilico, olio, sale e pepe e il gioco è fatto. Ma le idee non finiscono qui. E chi ha bisogno di un’idea per ‘smaltire’ pandori e panettoni è presto accontentato. Ha solo bisogno di: 150 gr di panettone, 3 uova, 150 gr farina, 1 bustina lievito vanigliato, 1 cucchiaio acqua di fiori di arancio, 100 gr zucchero, 50 gr burro fuso, 1 dl latte, 20 gr maizena, 1 bicchierino di rum, 3 dl latte di mandorle, 2 cucchiai di zucchero a velo, mandorle tritate, 1 cucchiaio di Acqua Di Fiori D’arancio, 50 g Burro, qb Canditi, 150 g Farina. qb Gocce Di Cioccolato, 4 dl Latte,3 dl Latte Di Mandorle, 1 pezzo Lievito Vanigliato, 20 g Maizena, 150 g Panettone, .5 dl Rhum, 3 Uova, 100 g Zucchero, 2 cucch. Zucchero a velo. Buon appetito!

Comments are closed.