Carne di cavallo, Efsa: “Fenilbutazione deve restare vietato in catena alimentare”

“Non è possibile impostare livelli di sicurezza per l’antinfiammatorio fenilbutazone nei prodotti alimentari di origine animale e quindi l’utilizzo nella catena alimentare dovrebbe rimanere vietata”. E’ quanto emerge da una valutazione congiunta dall’autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e l’Agenzia europea dei medicinali (EMA). In ogni caso, si legge sul sito Efsa, “la presenza illegale di residui di fenilbutazone in carne equina è di scarsa preoccupazione per i consumatori”.

 

Comments are closed.