Ministero Salute: carni di pecora pericolose non in commercio in Italia

Durante i controlli lanciati in seguito alla vicenda della carne di cavallo, gli ispettori sanitari francesi avrebbero rinvenuto 57 tonnellate di carne di pecora britannica non conforme alle norme europee perché macellate in Gran Bretagna con una tecnica di raschiatura delle ossa vietata dopo la crisi della mucca pazza. Non si è riusciti a determinare se carne di questo tipo sia stata commercializzata, ma in Italia è arrivata l’assicurazione del Ministero della Salute: le carni di pecora pericolose non sono in commercio in Italia.

In una nota, il Ministero informa infatti che “in riferimento alla notizie provenienti dalla Francia sulla carne di pecora macellata in Gran Bretagna con la tecnica della separazione meccanica, che non è autorizzata per queste tipologie di animali, il Ministero della Salute precisa che le indagini sulla tracciabilità escludono la commercializzazione del prodotto sul mercato italiano. Il Ministero della Salute era stato informato dal sistema di allerta della Commissione europea”.

Comments are closed.