#Natale2017. Ristorante solidale, Just Eat: il piatto sospeso si regala via app

Natale è, come da tradizione, il momento dell’anno in cui ci si ritrova più spesso a tavola con amici e parenti. Per pranzi, cene e serate in compagnia organizzate last minute, le App per ordinare cibo a domicilio sono sicuramente la soluzione più rapida per mettere qualcosa sotto i denti tra una partita a carte o un giro di tombola. In occasione delle prossime feste, è possibile pensare anche a chi è meno fortunato e non ha la possibilità di godere del calore della convivialità domestica. Con questo scopo, Ristorante Solidale, l’iniziativa di Just Eat, diventa digitale e per Natale coinvolge i ristoranti di Milano e Torino, che ogni mese donano eccedenze alimentari a chi ne ha più bisogno, e finalmente anche i consumatori, in una maratona di solidarietà via app.

Dal 5 al 17 dicembre, da 20 ristoranti solidali di Milano e Torino sarà possibile aggiungere al proprio ordine dei “piatti sospesi”: pollo, hamburger, panini, sushi, pasta, riso, piadine e dolci. Il concetto segue il filone del famoso caffè sospeso e permette di acquistare un piatto che non si riceverà nel proprio ordine, perchè Just Eat, insieme a Ponyzero, e con il supporto di Caritas Ambrosiana e Caritas Diocesana Torino, lo consegnerà a domicilio a chi ne ha più bisogno la sera del 20 dicembre, Giornata internazionale della Solidarietà Umana.

Il progetto vuole mettere al centro il contributo dei ristoranti partner e dei clienti, come in una vera food community globale, in grado di mettere a fattor comune la propria natura di piattaforma che mette in comunicazione chi prepara il cibo con chi, in questo caso, ne ha davvero bisogno, e trasformando il tradizionale contributo di lasciare un piatto o un caffè pagato per chi non può permetterselo, in un gesto semplice e veloce, direttamente via app.

Come funziona? Accedendo a Just Eat, ogni persona potrà selezionare dal menù del ristorante solidale aderente un piatto speciale del valore di 3 o 5€ che non verrà consegnato insieme all’ordine di cibo a domicilio, ma regalato alle comunità e alle case accoglienza selezionate da Caritas Ambrosiana e Caritas Diocesana Torino che supportano il progetto.

Con l’iniziativa “Piatto Sospeso” il nostro obiettivo è che per Natale, ma anche per altri momenti e situazioni durante l’anno, il digitale diventi un vero e proprio abilitatore per permettere anche ai nostri utenti di partecipare a Ristorante Solidale, aggiungendo un piatto sospeso direttamente nel loro ordine”, dichiara Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.

La missione di Just Eat e di tutti i partner coinvolti è infatti di riuscire a donare una cena di Natale, pronta e calda, direttamente al domicilio di chi ne ha bisogno.

lascia un commento