Nutella, Francia: passa emendamento che aumenta tasse su olio di palma

La Francia ha dichiarato guerra all’olio di palma (usato negli alimenti). Il Senato ha approvato un emendamento  al progetto di legge di bilancio per i servizi sociali 2013 (Pflss), che introduce un aumento del 300% della tassazione sull’olio di palma per uso alimentare.

La notizia è subito rimbalzata oltre i confini nazionali visto che l’olio di palma è uno degli ingredienti principali della famosissima Nutella. La domanda è immediata: la tanto amata crema di cacao e nocciole aumenterà di prezzo?

L’emendamento, che deve ancora passare all’esame dell’Assemblea nazionale, è stato presentato dal senatore socialista Yves Daudigny, ed ha due motivazioni forti: limitare il consumo dell’olio di palma che è nocivo per la salute umana e viene utilizzato in modo eccessivo dall’industria agroalimentare (favorendo anche l’obesità e lo sviluppo di malattie cardiovascolari); il secondo motivo ha ragioni ambientali.

La produzione di questi olii contribuisce alla deforestazione di Paesi come la Malaysia e l’Indonesia, che ne sono i principali esportatori. Per questo l’emendamento prevede l’introduzione di un contributo addizionale di 300 euro per tonnellata alla tassa sugli olii di palma, palmisto e copra per uso alimentare umano, e si applica ai prodotti alimentari “secondo la quantità presente nella loro composizione”.

Comments are closed.