Operazione Natale Sicuro, i Nac contro le frodi alimentari

Circa 150mila chili di prodotti sequestrati per un valore di oltre 440mila euro. 44 violazioni penali e amministrative accertate per un controvalore di oltre 119mila euro. Sono i numeri dell’operazione “Natale Sicuro” realizzata dal Nuclei Antifrodi Carabinieri (NAC) del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari.

Ma la lotta all’ agropirateria costituisce un impegno che in tutto l’arco dell’anno 2011 ha visto i Nuclei Antifrodi Carabinieri (NAC) di Roma, Parma e Salerno operare sul territorio nazionale in stretta intesa con i vari Comandi territoriali. Nel 2011 sono stati effettuati controlli su 1.630 aziende, sulla grande distribuzione organizzata, nei principali centri commerciali e nei mercati. Si tratta di controlli che hanno portato a circa 300 denunce, 167 violazioni amministrative e al sequestro di 6mila tonnellate di prodotti alimentari per un valore di oltre 200milioni di euro sottratti al circuito illegale anche per illeciti finanziamenti comunitari.

Nel mirino dei controlli, ma anche dei contraffattori, proprio i prodotti di tipici e di qualità. Le “analisi di rischio” concordate con l’Ispettorato Controllo Qualità Repressione e Frodi dello stesso Ministero e con l’Agenzia delle Dogane – spiega una nota dei Nac – hanno puntato l’attenzione oltre che sulla qualità delle produzioni dolciarie anche sulla regolarità della commercializzazione del pesce, dei prodotti con marchi di qualità, DOP, IGP, STG e “Biologico”.

“Il nostro compito – ha commentato il comandante dei Nuclei Antifrodi Carabinieri, Colonnello Maurizio Delli Santi –  è rivolto soprattutto a tutelare i consumatori  ma anche gli operatori del settore, i soggetti economici, agricoltori e imprenditori, che rispettano le regole e che spesso inconsapevolmente subiscono la concorrenza sleale dei disonesti. La rilevanza economica e sociale del danno al Made in Italy, espressione della qualità delle produzioni agroalimentari, e alla corretta destinazione degli interventi finanziari a sostegno del comparto pone l’esigenza di assicurare un “sistema di controlli” sempre più efficace ed incisivo per interrompere un circuito illegale su cui lucrano anche le organizzazioni criminali”.

All’iniziativa del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari ha dato il suo contributo anche il Movimento Difesa del Cittadino che ha divulgato il “Decalogo natalizio per i consumatori – 10 prodotti 10 consigli per una spesa consapevole” elaborato in collaborazione con i NAC. Nel documento sono indicate le informazioni utili per il consumatore su come leggere le etichette e scegliere i venditori che rispettano la normativa per evitare le truffe a tavola durante il periodo natalizio.

I Nac ricordano ai consumatori che possono consultare anche il sito istituzionale del Reparto e inoltrare segnalazioni alla casella di posta elettronica: ccpacdo@carabinieri.it, oppure contattare direttamente il numero verde 800 020320. Per i casi più gravi e urgenti il cittadino può sempre rivolgersi ad una delle oltre 4600 Stazioni Carabinieri diffuse su tutto il territorio nazionale.

A cura di Silvia Biasotto

Comments are closed.