Pasqua, Frodialimentari.it e MDC: occhio agli ingredienti di uova e colombe

Cosa contribuisce a creare il prezzo dell’uovo di Pasqua, la qualità del cioccolato o la sorpresa? In teoria dovrebbe essere la materia prima, in pratica spesso accade che ‘ricche’ sorprese nascondono ingredienti non proprio salutari. Il consiglio, anche alle porte di Pasqua e con la crisi che non risparmia le Festività, è di controllare con molta attenzione le etichette e la lista degli ingredienti di uova e colombe pasquali. Il Movimento Difesa del Cittadino e Frodialimentari.it hanno messo a punto una guida, “A Pasqua la tradizione è in tavola con consapevolezza e gusto”, nella quale sono riassunte le regole per non farsi ingannare.

I prodotti tipici pasquali sono i protagonisti della guida, che offre al consumatore utili consigli su come acquistare una Colomba e un Uovo di Pasqua con un ottimo rapporto qualità prezzo.  Ricordatevi sempre di leggere le etichette di Colombe e Uova di Pasqua, in particolare la lista degli ingredienti. Che sia industriale o acquistata in pasticceria, la Colomba deve avere sempre la stessa ricetta egli stessi ingredienti tra cui il burro (e non i grassi vegetali), le uova fresche (e non gli ovo prodotti).

Per quel che riguarda l’Uovo di Pasqua attenzione ai prodotti troppo costosi, l’alto prezzo potrebbe dipendere dalla sorpresa e non dalla materia prima, ovvero il cioccolato. E’ importante verificare la percentuale di cacao e la presenza di altre sostanze grasse vegetali diverse dal burro di cacao. Se il cioccolato contiene fino al 5% di grassi vegetali diversi dal burro di cacao, la denominazione resta immutata ma l’etichettatura deve contenere la dizione: “contiene altri grassi vegetali oltre al burro di cacao”. Ma l’uovo a Pasqua non è solo di cioccolato. Sulle tavole degli italiani non mancheranno cestini di uova sode colorate e decorate dai bambini. Un piccolo focus sulle uova suggerisce come comprarle leggendo le etichette, come conservarle e cucinarle.  Dolci a parte, non si potevano tralasciare le Dop e le Igp della Pasqua. Ogni regione in Italia ha il suo prodotto e la sua ricetta tipica rappresentate dalle denominazioni di origine. Noi ne abbiamo selezionate alcune per promuovere il patrimonio gastronomico certificato del nostro Paese.  E per concludere, gustose ricette di preparazioni tipiche della Pasqua per cimentarsi nella preparazione di torte tradizionali pasquali o uova di Pasqua “fai da te”!

La guida è disponibile sul sito http://www.difesadelcittadino.it e http://www.frodialimentari.it

Comments are closed.