Presentato l’Atlante Qualivita Food&Wine

E’ stata presentata oggi la nuova edizione dell’Atlante Qualivita Food&Wine, per la prima volta disponibile anche in lingua inglese e in formato e-book, che raccoglie, organizza e schematizza le informazioni sui prodotti di qualità certificata con un format che rende accessibile a tutti i potenziali stakeholder, italiani e stranieri, il mondo delle IG italiane. Ci sono approfondimenti su tutto ciò che ruota intorno alle denominazioni ufficiali, con informazioni sui disciplinari di produzione, presentate con linguaggio che permette di approfondire la conoscenza dei prodotti del Made in Italy di eccellenza.

L’Atlante Qualivita contiene le schede  descrittive dei 775 prodotti italiani iscritti nei registri europei delle Denominazioni di Origine Protetta (DOP), Indicazioni Geografiche Protette (IGP) o Specialità Tradizionali Garantite (STG), e una speciale sezione dedicata al comparto biologico.

In Europa le Indicazioni geografiche rappresentano un universo in continua espansione, il comparto biologico è un settore in crescita e l’IG Made in Italy rappresenta un primato incontrastato. L’Italia infatti mantiene saldo il primato del numero di prodotti IG registrati, confermando la straordinaria varietà del suo patrimonio agroalimentare: 814 IG registrate; 254 prodotti agroalimentari (+6 nei primi 5 mesi del 2013); 521 prodotti vitivinicoli; 39 bevande spiritose. Numeri che nel 2010 si sono trasformati in 12 miliardi di euro di fatturato alla produzione suddiviso in 6 miliardi del settore agroalimentare, 6 del settore vitivinicolo e oltre 100 milioni delle bevande spiritose.

Il biologico è un settore in crescita a livello europeo e nazionale, nonostante la crisi. In Italia il comparto impiega 48.269 operatori, occupa oltre un milione di ettari di superficie e produce un fatturato annuo che ha superato i 3 miliardi di euro. Un ruolo di tutto rilievo nel contesto internazionale che è confermato anche dal primato come primo Paese esportatore di prodotti biologici, nonché come primo produttore in diversi settori merceologici, come cereali, olive, uva, ortaggi e agrumi.

I prodotti che sono in questo atlante sono la dimostrazione di come l’Italia sappia distinguersi per le sue eccellenze. E la qualità dell’agroalimentare è un’eccellenza che va tutelata e promossa. Qualità significa anche valori, trasparenza, tracciabilità, sicurezza alimentare e legalità – ha detto il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, nel suo intervento conclusivo per la presentazione dell’Atlante Qualivita Food&Wine – Questo settore aiuterà l’Italia a ripartire. Siamo di fronte a due grandi sfide: rilanciare il mercato interno e rilanciare le nostre esportazioni. La nostra presenza nei mercati internazionali è già importante e solo grazie a questo il nostro settore è riuscito finora ad attraversare questo periodo di crisi, ma ci sono ancora grandi fette di mercato che aspettano i nostri prodotti”. Al termine della presentazione il Ministro De Girolamo ha consegnato le targhe di Anteprima DOP alle associazioni che hanno promosso la registrazione degli otto nuovi prodotti italiani certificati negli ultimi sette mesi: Ciliegia di Vignola IGP, Sale Marino di Trapani IGP, Salame Felino IGP, Mela Rossa Cuneo IGP, Ficodindia di San Cono DOP, Panforte di Siena IGP, Salmerino del Trentino IGP, Agnello del Centro Italia IGP.

Comments are closed.