Pubblicità ingannevole, Unc segnala spot Mulino Bianco all’Antitrust

L’Unione Nazionale Consumatori ha denunciato all’Antitrust lo spot delle merendine  i Flauti del Mulino Bianco. Sotto accusa il claim recitato da una delle bambine protagoniste dello spot: “Non lo mangio perché è buono, lo mangio perché è sano”. Cosa fa dei Flauti una merenda sana? Si chiede l’Associazione che nella denuncia ha sottolineato il fatto che lo spot “veicoli un modello comportamentale sbagliato, soprattutto se pensiamo che i principali destinatari sono i bambini, ai quali piuttosto sarebbe bene insegnare fin da piccoli il valore di una corretta alimentazione, in cui magari a merenda ogni tanto si preferisca un frutto ad uno snack. Non solo sembrerebbe che la pubblicità Barilla violi la normativa europea che vieta qualsiasi riferimento tra un alimento e la salute in assenza di valide argomentazioni scientifiche”.

“Se l’Antitrust ci darà ragione – conclude Massimiliano Dona, segretario generale UNC – ci auguriamo che Barilla risarcisca (come ha fatto Nutella negli Usa) i consumatori che si sono fidati dello spot, ma anche che voglia modificare le informazioni date sulla confezione dei flauti che oggi lascia intendere che il contenuto del ripieno è principalmente il latte (in realtà la quantità del prodotto è solamente il 4 per cento): l’avvertenza che chiarisce che ‘le immagini hanno solo un valore simbolico’ è ‘magra’ consolazione!”

Comments are closed.