Senato: via libera a due ddl su prodotti agroalimentari e tutela consumatori

Etichettatura dei prodotti agroalimentari, con indicazione di eventuale presenza di ingredienti con Ogm, e trasparenza della filiera degli oli: sono i due disegni di legge che hanno avuto il via libera all’unanimità ieri al Senato, dalla Commissione Agricoltura riunita in sede deliberante. La parola passa ora alla Camera.

Con l’obiettivo di tutelare i consumatori, i prodotti agroalimentari italiani e la leale concorrenza, sono stati infatti presentati, discussi e approvati all’unanimità – informa una nota del Senato – due disegni di legge in materia di etichettatura dei prodotti alimentari (ddl 3337) e di qualità degli oli d’oliva (ddl 3211).

Il ddl 3337 – di cui è primo firmatario il sen. Gianpaolo Vallardi (Lega Nord Padania) – stabilisce un termine massimo di due mesi – decorrenti dalla data di entrata in vigore – entro il quale il Governo dovrà procedere all’emanazione dei decreti attuativi in materia di etichettatura previsti dalla legge 3 febbraio 2011, n. 4. La legge rende obbligatorio riportare nell’etichetta dei prodotti agroalimentari l’indicazione del luogo di origine o di provenienza e l’eventuale utilizzazione di ingredienti in cui vi sia presenza di organismi geneticamente modificati (OGM) in qualunque fase della catena alimentare.

Il secondo ddl – “Norme sulla qualità e la trasparenza della filiera degli oli di oliva vergini”, a prima firma della senatrice Colomba Mongiello (Partito Democratico) – introduce norme a tutela dell’autenticità del prodotto e della trasparenza delle informazioni fornite sia in etichetta che nell’ambito delle pratiche commerciali.

Comments are closed.